Conosciamo la Tradescantia la pianta chiamata nel linguaggio comune come erba misera

La tradescantia è un genere di 75 specie di erbacee della famiglia delle cammelinaceae chiamata nel linguaggio comune erba miseria perchè sopravvive ad ogni avversità e alla mancanza di concime, non richiede quasi cure e si adatta ad ogni ambiente esterno e interno, come tappezzante o in vasi sospesi grazie al suo portamento prostrato e ricadente.

Il nome tradescantia è legato al cognome di due naturalisti inglesi che l’hanno studiata a fondo, si chiamavano fantasiosamente John il vecchio e John il giovane. Questo genere di piante è stata fatta conoscere agli europei da John Tradescant il giovane (1608-1662),giardiniere di corte di Carlo I d’Inghilterra arrivato nel 1637 in Virginia uno dei primi territori colonizzati dagli inglesi in America.

Indice dell’articolo

Descrizione

Le piante del genere tradescantia sono diffuse in gran parte del Nord America,America centrale e nella parte settentrionale del Sud America.In America alcune varietà sono considerate piante infestanti,mentre in Europa sono state importate nel 1800,in Italia i primi tentativi di coltivazione risalgono alla seconda metà degli anni 50, alcune specie sono coltivate come piante di appartamento,mentre altre vengono coltivate nei giardini del sud.

Oltre al loro uso come piante ornamentali,laTradescantia è di importanza economica perché numerose specie sono diventate parassiti per le colture coltivate.Sono stati anche utilizzate come bioindicatori per il rilevamento di mutageni ambientali.

Alcune varietà di tradescantia sono tossiche ,tra queste la tradescantia purpurea e la sillamontana e potrebbero provocare irritazioni e reazioni allergiche nell’uomo e negli animali domestici come cani e gatti, per la presenza di peritromalina sedente ,una sostanza tossica .

E’ un genere di pianta appartenente alla famiglia delle Commelinaceae, un genere comprende molte specie erbacee perenni con un portamento strisciante.

fusti di queste piante sono teneri e sottili, carnosi e nodosi, ricoperti da peli molto leggeri e soffici, sui quali si inseriscono foglie di piccola-media dimensione, con forma ovale-lanceolata, generalmente appuntite, di colore variabile a seconda della varietà. I fiori sono riuniti in infiorescenze formate da tre petali di dimensione varia e di vari colori che spuntano al termine dei fusti in primavera e in alcuni casi non sono particolarmente evidenti.

In un certo numero di specie, i fiori si aprono al mattino e si chiudono quando il sole splende sui fiori nel pomeriggio, ma possono rimanere aperti nei giorni nuvolosi fino a sera.

Principali specie di Tradescantia

Tradescantia Zebrina

Tradescantia zebrina silver plus
Tradescantia zebrina silver plus

La varietà zebrina è una pianta che si è ambientata nella zona meridionale degli Stati Uniti ,caratterizzata da un portamento strisciante e si adatta quindi come pianta decorativa per vasi pendenti. Per molto tempo, è stata conosciuta sotto il nome di Zebrina pendula; ed era un genere a se stante di sole quattro specie,ma date le similitudini con le specie del genere tradescantia, la specie è stata inserita in questo gruppo e ne porta attualmente il nome.

Le foglie carnose sono provviste di due strisce argentate (da qui il nome “zebrina” in ricordo della zebra) che si ritrova sia nelle varietà verdi sia in quelle variegate, la pagina inferiore della foglia è di colore rosso.

La struttura del fiore è composta da tre petali rosa e dagli organi sessuali bianchi – è simile a quella delle altre Tradescantia, la pianta si dirama grazie a nuove gemme la cui attaccatura parte al di sotto di quella della foglia (e non al di sopra come le altre tradescantiae).

Tradescantia zebrina pendula discolor multicolor
Tradescantia zebrina pendula discolor multicolor
Tradescantia zebrina pendula quadricolor
Tradescantia zebrina pendula quadricolor

Tradescantia sillamontana

Tradescantia sillamontana
Tradescantia sillamontana

La tradescantia sillamontana è endemica delle zone aride dello stato di Nuevo León nel Messico nord orientale, ed è molto diversa dalle solite tradescantie infatti è una delle più succulente e xerofite ,ricoperta da una fitta peluria argentea, ma allo stesso tempo è una delle specie più attraenti di Tradescantia.

La varietà sillamontana ha portamento semieretto e raggiunge i 40 cm di altezza per poi ricadere con fusti di consistenza carnosa.
Le foglie
 di colore verde scuro ricoperte da una fitta peluria, con la pagina inferiore di colore rosso. Lanceolate arrivano fino a 7 cm di lunghezza.
I fiori hanno la forma classica delle altre tradescantie a tre petali triangolari raccolti in cime terminali. In questa specie i fiori sono di colore rosa compaiono nei punti di crescita apicale o nelle ascelle dei rami.

Tradescantia fluminesis

La specie fluminesis è una camelinacea originaria delle foreste pluviali del Brasile,e cresce lungo le rive dei fiumi.

La tradescantia fluminesis resiste a lunghi periodi di siccità,all’eccesso di acqua e cresce rigogliosa in pieno sole e anche con parziale ombra.

Le foglie della tradescantia fluminesis sono di un verde brillante , ma quando è coltivata in pieno sole , la pagina inferiore delle foglie si colora di viola.

I fiori sono piccoli con infiorescenze composte a tre petali di colore bianco,

Esistono numerose varietà tra le quali ricordiamo la Tradescantia fluminensis var. variegata con foglie striate di bianco e spesso sfumate di rosa e la varietà Tradescantia fluminensis var. quicksilver con foglie striate d’argento.

Tradescantia fluminensis variegata
Tradescantia fluminensis variegata
Tradescantia fluminensis golden
Tradescantia fluminensis golden

Tradescantia Pallida

La varietà pallida è una cammelinacea originaria del Messico, diffusa nel sud Italia dove sopporta il freddo invernale.

Per quanto riguarda questa specie esiste una polemica sulla sua denominazione,alcune autorità continuano a chiamarla “setcreasea pallida”,invece una denominazione più recente e accettata dalla maggioraza dei botanici è quella di tradescantia pallida.

La specie pallida è una pianta con fusti e foglie succulente e di colore porpora e i fiori sono riuniti in infiorescenze terminali ,formate da tre petali a forma triangolare di colore rosa e fanno la loro comparsa in estate.

Esistono diverse varietà di tradescantia pallida,la più comune è la “Purple Heart” con steli succulenti con foglie viola scuro ,fiori di colore rosa. La Variegated Purple Heart con fogliame porpora striato di rosa, con fiori piccoli di colore lilla, la ocampo white con foglie verde uva e fiori bianchi,

Tradescantia pallida Purple Heart
Tradescantia pallida Purple Heart
Tradescantia pallida Purple Heart
tradescantia pallida Variegated Purple Heart
Tradescantia pallida Blue Purple Heart
Tradescantia pallida Blue Purple Heart

“Blue Purple Heart” in questa varietà le foglie sono color “uva” con più toni blu / lilla nel fogliame rispetto alla comune tradescantia pallida a “foglie viola”

 Tradescantia pallida Ocampo white
Tradescantia pallida Ocampo white

Setcreasea [Tradescantia] pallida Biltmore Bimbo

“Giant Purple Heart” ha una forma del fogliame molto ampia rispetto alle altre tradescantie pallide, considerata alquanto resistente al sud. Questa nuova favolosa forma è una straordinaria pianta da basket.

Setcreasea [Tradescantia] pallida Tampicana   con foglie curve laccate (quasi a chiglia) di un ricco color bronzo arrossato viola su steli corti e stoloniferi; fiori viola pallido a grappoli rovesciati. Deve avere una luce elevata per ottenere il colore migliore e una crescita più compatta, la migliore in pieno sole.

Tradescantia Pallida Pale Puma

Tradescantia spathacea

La Tradescantia spathacea ,  è un’erbacea della famiglia Commelinaceae descritta per la prima volta nel 1788, originaria del Belize , del Guatemala e del Messico meridionale( Chiapas , Tabasco e la penisola dello Yucatán ) coltivata come  pianta ornamentale  si è naturalizzata in alcune zone della Florida , del Texas , delle Hawaii e di varie isole oceaniche, ed è elencata come specie esotica invasiva di categoria II dal Florida Exotic Pest Plant Council.  

Descrizione 

LaTradescantia spathacea presenta rizomi carnosi e rosette di foglie lanceolate . Le foglie sono dal verde scuro al verde metallico sopra, con il viola lucido sotto. Queste raggiungeranno fino a 0,30 m  di lunghezza per 76 mm  di larghezza. Sono piante a fogliame molto attraenti che possono raggiungere un’altezza di 0,30 m.

Di questa specie esistono numerose cultivars tra le quali ricordiamo:

 Tradescantia Spathacea  Rhoeo
Tradescantia Spathacea Rhoeo
 Tradescantia Spathacea 'Sitara's Gold'
Tradescantia Spathacea ‘Sitara’s Gold’
 Tradescantia spathacea 'Tricolor' (Rhoeo spathacea 'Tricolor')
Tradescantia spathacea ‘Tricolor’ (Rhoeo spathacea ‘Tricolor’)

La Tradescantia Gibasis

Gibasis Geniculata (Tahitian Bridal Veil) | Tradescantia multiflora

Gibasis Geniculata (Tahitian Bridal Veil) | Tradescantia multiflora

La  tradescantia Gibasis Geniculata  è una specie originaria del Messico , texas e Argentina, ha foglie di un bel colore verde nella pagina superiore che diventa viola in quella inferiore.

La Tradescantia Gibasis è un genere di piante da fiore all’interno della famiglia delle Commelinaceae , descritta per la prima volta nel 1837. È originaria dell’emisfero occidentale dal Texas e delle Indie occidentali a sud dell’Argentina , con la maggior parte delle specie originarie del Messico .

La specie più diffusa in commercio è la  tradescantia Gibasis Geniculata conosciuta anche come tradescantia  multiflora  è una specie originaria del Messico , texas e Argentina, ha foglie di un bel colore verde nella pagina superiore che diventa viola in quella inferiore.

Viene comunemente chiamata  ‘Velo da Sposa di Tahiti’ per la leggerezza dei suoi numerosi fiori bianchi che sbocciano in estate e autunno.

Tradescantia (Gibasis geniculata) Purple Plush

Specie  con fogliame  a forma di coppa di colore rosa-viola. Stagionalmente sorgeranno  piccoli fiori di color malva .

Tradescantia andersoniana

Le tradescantia che vengono riunite sotto il nome della specie andersoniana sono in realtà ibridi, ottenuti da specie originarie dell’America settentrionale; si tratta di piante perenni, che formano cespi di lunghe foglie arcuate, di colore verde chiaro, con fusti eretti o prostrati, sottili; non temono il freddo, e quindi possono venire tranquillamente coltivate in giardino. Esistono molte varietà di questa tradescanzia, con fiori di colore bianco, striato, rosa, blu, viola, molto grandi e decorativi; la fioritura avviene da giugno-luglio, fino all’autunno. Piante di facile coltivazione, trovano posto anche in un ritaglio di aiuola, dove tendono a riempire tutto lo spazio che trovano disponibile. Pianta molto particolare, che spicca tra i fiori del tipico giardino italiano, adatta sia alle zone del sud, con clima prettamente mediterraneo, sia alle zone del nord, con inverni molto rigidi.

Tradescantia Virginiana

Tradescantia virginiana, Virginia spiderwort Wikipedia Brucewinter  CC BY-SA 4.0

Questa specie è originaria dell’America Settentrionale, ha un portamento eretto ed è adatta alla coltivazione all’aperto in modo particolare in bordure. L’altezza massima che può raggiungere è di 60 cm. e le foglie sono nastriformi, appuntite e di colore verde scuro.La fioritura avviene da giugno a settembre,i fiori sono larghi 2,5-4 cm., riuniti in cime a forma di ombrello e di colore variabile dal bianco, al rosa, al porpora, all’azzurro.Esistono molte varietà,che è possibile trovare in commercio, tra le quali ricordiamo: “Blue Stone” e ”Caerulea Plena”, dai fiori azzurri; ”Osprey”, dai fiori bianchi con il centro azzurro e lanuginoso; ”Isis” e “Purple Dome”, con fiori porpora; “J. C. Weguelin”, dai fiori color porpora tendente al viola.

Tecnica colturale della Tradescantia

Le tradescantie essendo piante delle regioni neotropicali necessitano di un esposizione in luoghi luminosi che garantiscono la colorazione delle foglie variegate, evitando i raggi diretti del sole, ad eccezione della tradescantia navicularis che li tollera. Se viene coltivata in giardino ,in inverno,è opportuno mettere le piante in luoghi non soggetti a correnti di aria fredda,infatti,le piante non sopportano temperature inferiori a 8-10 gradi ,che possono danneggiare foglie e fusti.

Le varietà coltivate in casa devono essere esposte in una zona luminosa e ben areata.

Annaffiature

Le innaffiature devono essere abbondanti in primavera e in estate in modo da tenere il terriccio umido ma non inzuppato, in autunno -inverno devono essere ridotte, il terreno deve rimanere leggermente umido, lasciandolo asciugare tra un? innaffiatura e la successiva.

Tipo di terreno

Le tradescantie crescono bene in qualsiasi tipo di terreno,ma per una crescita ottimale si può preparare un miscuglio costituito da terra da giardino,torba, sabbia grossolana o perlite per favorire il drenaggio dell’acqua dell’innaffiatura.

Utilizzate vasi di terracotta rispetto a quelli di plastica, grazie alla loro porosità favoriscono gli scambi di gas e abbiate l’accortezza di mettere dei pezzi di coccio sul fondo del vaso per favorire lo sgrondo dell’acqua in eccesso.

Propagazione della tradescantia e potatura

Le tradescantie in alcune zone del mondo sono molto invasive questo perchè anche piccole porzioni di fusti che si rompono e cadono a terra radicano facilmente.

La riproduzione più praticata è la talea, molte varietà sono ibride e non producono semi fertili, oppure può succedere che le piante ottenute da seme non sono perfettamente identiche alle piante madri.

Le talee si prelevano in primavera o in estate, vanno private del fogliame nella parte bassa e si possono far radicare posizionandole in acqua, sembra che con questo metodo ci sono maggiori garanzie di riuscita.

Quando le talee incominciano a produrre le radici, verranno piantate in vaso di 8 cm a gruppi di tre piante, con un buon terriccio fresco. Volendo è anche possibile preparare le talee tradizionali, da posizionare in terra.

Alcune tradescantie come ad esempio la Tradescantia spathacea o la virginiana si possono moltiplicare anche attraverso la divisione dei cespi. Scegliete un cespo vigoroso e, sollevando alcuni rametti con un coltello affilato e disinfettato, tagliate i rametti con le radici, facendo attenzione a non rovinarle. Piantate il cespo in un vaso che avrete già preparato con sabbia o perlite sul fondo, aggiungete del terriccio, innaffiate e trattate come gli esemplari adulti.

Potatura

Per avere delle belle piante cespugliose è necessario cimare con regolarità gli apici vegetativi,è opportuno eliminare i rami che crescono eccessivamente per avere uno sviluppo più armonico della pianta.

Nelle varietà a foglia variegata si devono eliminare i rami che portano foglie verdi se lasciati, hanno il sopravvento sulla variegatura, la T. sillamontana può essere tagliata raso terra a ogni primavera: vegeterà nuovamente e vigorosamente.

Concimazione

Nel periodo primavera estate aggiungete all’acqua delle innaffiature fertilizzante liquido ogni due settimane, dimezzando le dosi rispetto a quanto riportato nella confezione.

E’ opportuno utilizzare un concime che oltre ad avere i macroelementi quali azoto (N), fosforo (P) e potassio (K) abbia anche i microelementi come il ferro (Fe), il manganese (Mn), il rame (Cu), lo zinco (Zn), il boro (B), il molibdeno (Mo), importanti per una equilibrata crescita della pianta.

Parassiti e malattie

E’ una pianta molto resistente ai parassiti animali, raramente viene infestata dalla cocciniglia o da afidi ma è sensibile al marciume delle radici e a quello del colletto per malattie fungine causate dai ristagni idrici.

Gli afidi possono rovinare le foglie deformandole e rendendole appiccicose. Sono piccoli insetti di colore verde chiaro frequenti nelle piante coltivate all’aperto in estate e che si trovano sui rami e le foglie. Le piante si possono trattare con antiparassitari specifici in vendita nei negozi specializzati. Per chi non vuole comprare antiparassitari può provare ad eliminarli con cotone imbevuto nell’alcool oppure nebulizzando sulle foglie dell’acqua dove avrete sciolto del sapone.

La tradescantia sta subendo un attacco di cocciniglia se sulla pagina inferiore delle foglie ci sono delle macchie. Si possono eliminare una ad una con un batuffolo di cotone bagnato nell’alcool. In caso di gravi infestazioni usare degli antiparassitari specifici.

Consigli

Se notate che le foglie si scuriscono, si seccano e cadono, è possibile che la pianta non abbia abbastanza umidità o il terriccio sia troppo secco o c’è un’ esposizione al sole diretto , in questo caso innaffiate con maggiore frequenza o cambiate esposizione.

Se le foglie si seccano alle estremità, forse dovreste controllare che la pianta non sia troppo esposta al sole .

Con poca luce o ombra totale la pianta rallenterà la crescita e le foglie appariranno sui rami  indebolite e scolorite, i rami si allungheranno eccessivamente, con rametti esili e foglie molto distanziate.


Se la pianta produce solo dei germogli verdi, le cause possono essere due: un eccesso di fertilizzante o una carenza di luce.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *